Via Venini 85
20127 Milano

Italy

T +39 02 35984554
info@dw-a.it

P. IVA: IT04455310963

You can find us on:
facebook / instagram

Subscribe to our mailing list:

Elle Decor Italia

'Elle Decor at work' exhibition at Palazzo Bovara in Milan

— 2019

Elle Décor at Work. The Evolution of Workspace is the title of the immersive installation-exhibition thought by Elle Decor Italia and DWA Design Studio to illustrate the evolution and the complex variety of changes in workspace design.

New scenarios has been described within the fascinating location of Palazzo Bovara to illustrate how the latest technological revolution had not only introduced new working tools, but also transformed the act of working from repetitive and predictable to continuously-changing experience that needs the adaptation of the working spaces.

Walking along a fluid and linear path, from the sequence of rooms at piano nobile of Palazzo Bovara to its interior courtyard, the visitor is led though the interpretation of the contemporary office.

Starting from The Gate, the official entrance of the exhibition with an interactive installation by Karol Sudolski , the series of designed environments is animated by digital and interactive experiences, telling the story of the future workspace, featuring interior design solutions related to co-working as in The Hub or new interpretation of meeting room as in The Exchange room, with sophisticated conference call devices.

Continuing along the path, we found The Theatre, place of experimentation where furnitures are flexible and adaptable elements, and The Nap Bar, a series of micro-spaces where each individual can find a private space to rest and focus, cradled by soft fabrics and relaxing lights.

Than The Studio becomes informal working space as a house with no walls where each room permeates the others, and The Archive is multimedia caveau giving new significance to the traditionally conceived space. Finally the fluid journey conclude with The Restaurant, an important space dedicated to conviviality where the visitors can stop for lunch, and with the experience of The Orchard, an ensemble of open air rooms immerse in the green of the inner courtyard of Palazzo Bovara.

The common creative effort converged into an installation blending workspace, recreation, domesticity and green elements interpreted as enclosed or open air rooms where to individually or collectively focus or restore both body and mind.

Relationship and quality are the cornerstone of the project, in a linear development that represents the most significant forms of the modern office, placing them next to a complete digital experience.

Elle Decor at Work. The Evolution of Workspace, questo il titolo della mostra-installazione pensata per restituire la complessità e la varietà dei cambiamenti in atto nel mondo degli uffici e proporre nuovi scenari.

La rivoluzione tecnologica degli ultimi decenni non ha soltanto introdotto nuovi strumenti di lavoro, interfacce di collaborazione, modalità di condivisione, ma ha principalmente trasformato il lavoro da operazione ripetitiva e prevedibile a processo esperienziale e mutevole, richiedendo così l’adattamento degli spazi dedicati.

Attraverso un percorso lineare, che si articola nella sequenza di stanze al piano nobile del palazzo per culminare nel giardino interno, vengono interpretate le declinazioni più significative dell’ufficio contemporaneo: una successione di otto ambienti animati da presenze digitali ed esperienze interattive, pensati per raccontare il luogo di lavoro con una visione volta al futuro.

Partendo da The Gate, l’ingresso alla mostra in cui si viene accolti, intrattenuti ma anche identificati tramite un’ installazione digitale interattiva curata da Karol Sudolski, si entra direttamente nel cuore del progetto: The Hub, l’area pensata per il lavoro condiviso, il moderno coworking dove ciascuno, con la propria individualità, è comunque parte di una collettività e dove rigogliose presenze verdi contribuiscono al benessere emotivo nello spazio.

Successivamente si accede al terzo momento, The Exchange, dove le modalità del meeting si suddividono in tre soluzioni, che vanno dalla più informale e tradizionale, alla più interattiva ed avveniristica, con avanzati sistemi di conference call e data processing.

Il percorso continua con The Theatre, dove si sperimenta l’utilizzo di elementi mobili e strutture versatili che possono adattare l’ambiente al programma di attività di gruppo organizzate dalle aziende, e con The Nap Bar, insieme di micro-spazi individuali in cui ritrovare la propria privacy, abbracciati dalla morbidezza dei tessuti e accompagnati da luci rilassanti.

The Studio è invece un ambiente dove quinte fluttuanti separano spazi pensati per chi organizza il proprio lavoro nella casa in cui vive, anche solo per brevi periodi (si pensi a piccole case studio all’interno di aziende, o alle stanze di un hotel).

The Archive è il luogo della memoria, l’archivio che da luogo statico in cui si sedimenta il passato diventa un dispositivo di scambio e interazione. È progettato come un caveau multimediale che racconta l’evoluzione dei luoghi di lavoro dagli anni ’50 ai giorni nostri attraverso i progetti degli spazi e degli arredi più rappresentativi di sempre.

Alla convivialità è dedicato The Restaurant, un luogo a cui è riconosciuto un ruolo centrale, sia dal punto di vista spaziale sia da quello relazionale, aperto al pubblico durante la pausa pranzo. Perfettamente integrato nel percorso The Orchard, il cortile, un sistema di stanze all’aperto, circondate dal verde, dedicate a pause relax e benessere, dove ricaricare corpo e spirito.

004_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 005_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 016_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 014_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 019_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 021_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 017_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 007_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 010_ELLEDECOR_AT_WORK_2019 027_ELLEDECOR_AT_WORK_2019

Photo: Alberto Strada